Lesioni o Suicidio tra i Giovani: quando è reato

Una moda discussa sorta in rete negli ultimi anni è stata oggetto di numerosi casi di cronaca nera nel biennio 2016 /2017.

Attraverso 50 step (tra i quali, a titolo di esempio: 1) incidetevi sulla mano con il rasoio "f57" e inviate una foto al curatore, 14) Tagliatevi il labbro, 26) Il curatore vi dirà la data della vostra morte e voi dovrete accettarla), adolescenti e giovani in genere vengono spinti da una figura dominante, il cd. curatore, a compiere un ultimo tragico atto finale, il n. 50: il suicidio.

Leggi tutto

La Violenza del Pranoterapeuta in Provincia di Roma

Il 9 luglio 2015 l’ex pranoterapeuta più famoso di Lariano veniva raggiunto da un ordine di esecuzione con cui gli si comunicava la traduzione in carcere, in seguito al passaggio in giudicato della sentenza che lo aveva visto condannato a due anni e quattro mesi di reclusione per le violenze commesse nel 2003 su una ragazza che all’epoca aveva soltanto 14 anni.

Leggi tutto

Cronaca Legale ad Albano Laziale

Albano Laziale è uno dei centri più importanti dei Castelli Romani, rinomata per la fiorente attività commerciale. 

Ma non solo. Albano è passata alla cronaca legale anche per le recenti vicessitudini legali legate all'Inceneritore e all'ex SS Priebke.

Leggi tutto

Ordinanza Tar Ryanair - Enac: si ai voli notturni nell'aeroporto di Ciampino

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio

(Sezione Terza)

ha pronunciato la presente

ORDINANZA

sul ricorso numero di registro generale 1791 del 2019, proposto da

Ryanair Dac, in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentato e difeso dagli avvocati ..., con domicilio telematico in atti e domicilio eletto presso il loro studio in Roma, Via ..;

Leggi tutto

Rapina con accoltellamento a Re di Roma

re di romaIl 12 giugno 2015 le forze dell’ordine di Roma, specificamente gli agenti del Commissariato San Giovanni, procedevano all’arresto di un giovane romano di diciannove anni coinvolto qualche ora prima in una rapina nei pressi della Piazza Re di Roma, segnatamente in via Ardea, a danno di altri ragazzi che si stavano intrattenendo in zona. Il ragazzo, dopo esser stato fermato, veniva immediatamente accompagnato presso il Commissariato Viminale e accusato di rapina aggravata e tentato omicidio.

Leggi tutto

Grottaferrata: morire davanti a un Pub dopo una birra

grottaferrata pubNel marzo del 2015 è giunta la sentenza della prima Corte d’Assise di appello di Roma che, in parziale riforma della sentenza di primo grado, ha condannato a sedici anni di reclusione, per omicidio e per tentato omicidio, Stefano Conti, nonché a quattro anni di reclusione per rissa Mirko Scarrozza.

Leggi tutto

Condanne confermate per il caso delle baby squillo dei Parioli

Condanne per le baby squillo dei ParioliCon sentenza del 10 settembre 2015, la Corte d’appello di Roma confermava, anche se in parziale riforma, le condanne già intervenute in primo grado per le persone coinvolte in uno dei recenti scandali romani, forse il più amaro, ossia quello del giro di prostituzione, anche minorile, nel cuore del quartiere Parioli.

La condanna più pesante veniva inflitta a Mirko Ieni, l’uomo che secondo l’accusa aveva reclutato le ragazze, frequentanti il ginnasio, mettendo loro a disposizione un appartamento e un telefono per fissare gli incontri, nonché gestendo la contabilità del business. Ieni veniva condannato a 9 anni e 4 mesi di reclusione.

Leggi tutto

Risolta la diatriba fra Comune e proprietà per le strade vicinali di Gavignano

Gavignano Strade VicinaliCon la sentenza del 9 aprile 2013 n.1940 il Consiglio di Stato dichiarava la parziale illegittimità dell’ordinanza del Sindaco di Gavignano, con la quale veniva ordinata l’eliminazione di una serie di recinzioni di alcuni terreni agricoli, allo scopo di consentire il passaggio in quattro strade vicinali che attraversavano proprio quel terreno.

I giudici del secondo grado di giudizio osservavano come tre di tali strade non fossero più realmente identificabili e individuabili nella loro consistenza e, in ragione del fatto che in materia di strade vicinali agli elenchi stradali va riconosciuta natura meramente ricognitiva, non può essere ordinata la demolizione delle recinzioni posizionate dai privati su strade non più riconoscibili.

Leggi tutto

"Operazione Pizzuttella" per debellare lo spaccio di droga fra Segni e Artena

Segni Operazione PizzuttellaAll’alba del 31 marzo 2014 scattavano nel territorio di Segni 14 arresti, con altrettante ordinanze di applicazione di misure custodiali a carico degli appartenenti di due diverse organizzazioni criminali, operanti nelle aree di Segni ed Artena.

Gli arresti intervenivano all’esito di quella che veniva definita Operazione Pizzutella, dal nome di una varietà di uva molto diffusa nell’area interessata.

Leggi tutto

Stupro in Caserma al Quadraro: quando il licenziamento diventa un miraggio

Quadraro stupro in casermaNel settembre 2012 il Tar del Veneto reintegrava nel proprio posto di lavoro uno dei Carabinieri accusati di aver partecipato allo stupro consumatosi nella caserma del Quadraro nel 2011.

Dopo l’accaduto e le conseguenti accuse elevate nei confronti dei Carabinieri presenti quella notte e colpevoli, secondo la donna, di una vera e propria violenza di gruppo, l’Arma aveva iniziato una procedura disciplinare che aveva portato al congedo, tra gli altri, di Cosimo Stano. Tuttavia, il Tar del Veneto consentiva allo stesso di essere reintegrato in servizio.

Leggi tutto

x

Utilizzando il sito si accettano i Cookies, dal medesimo utilizzati, secondo l'informativa consultabile.

Accetto