Giorgio Vaccaro

Sede

Via Flaminia, 466
00191 Roma

Contatti

Telefono: 0639746908

La mia famiglia è complicata. Con questa affermazione, che rappresenta anche il nome del portale telematico al quale si può rivolgere gratuitamente il famigliare in cerca di aiuto, che sia un coniuge o un figlio, l’avvocato cassazionista Giorgio Vaccaro presenta l’aspetto principale della sua professione di avvocato esperto di diritto di famiglia, specializzato nella risoluzione della conflittualità coniugale che cura sia la crisi di coppia che i riflessi di essa sulla prole.
Giorgio Vaccaro era determinato a realizzare il sogno di fare carriera nell’Aeronautica militare, ma il desiderio di esplorare le regole dell’agire umano, come egli stesso ammette, lo ha portato a diventare avvocato.
Nel 1987 ha fondato il proprio Studio Legale denominandolo Studio Legale e di Consulenza Relazionale per chiarire la tipologia di servizi che viene offerta a chi si rivolge all’Avvocato Vaccaro, ovvero prima di tutto approfondire la storia personale della coppia affrontandone le problematiche e salvaguardando la genitorialità dalle dinamiche conflittuali e, solo successivamente, procedere all’assistenza legale. Proprio nella prospettiva di risolvere la crisi coniugale al di fuori dell’ambito giudiziale, Giorgio Vaccaro ha intrapreso e completato il percorso formativo di Mediatore Familiare, accreditandosi come mediatore nel corrispondente organismo del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Roma.

“La mia famiglia è complicata”

Nel suo progetto “la mia famiglia è complicata”, oltre a fornire consulenza sette giorni su sette ventiquattro ore al giorno attraverso il portale e mediante contatto telefonico, Giorgio Vaccaro offre gratuitamente aiuto anche negli altri settori che vengono interessati dalla crisi di coppia, in sinergia con altri professionisti specializzati negli ambiti medico, psicologico, fiscale.
Peraltro, lo stesso avvocato Giorgio Vaccaro nel 2013 ha portato a termine studi di psichiatria frequentando il Master di secondo livello in Psichiatria forense dell'età evolutiva presso il Dipartimento di Pediatria e Neuropsichiatria Infantile dell’Università La Sapienza di Roma. Giorgio Vaccaro pubblica regolarmente contenuti in materia di diritto di famiglia per il Sole 24 Ore ed ha curato, in veste di coautore, la pubblicazione dei libri “La Mediazione Familiare” edito da UTET giuridica, “La Scienza Psicosociale nell'affidamento dei figli - Il Protocollo di Milano” edito da Giuffrè, Le migliori pratiche per la redazione di una Relazione Tecnica in ambito processuale, in tema di analisi e valutazione della Responsabilità Genitoriale, e “Dove dormono i bambini” il primo libro ad occuparsi della riforma dell’affido condiviso, pubblicato da edizioni Interculturali Roma.

Ospite in trasmissioni televisive per casi di cronaca famigliare

Presidente dell’Associazione Circolo Psicogiuridico, Giorgio Vaccaro che si trova spesso ospite in studio di trasmissioni televisive per commentare i risvolti legali dei casi di cronaca famigliare, interviene altresì in qualità di esperto familiarista nell’ambito di convegni e seminari di studio, tra cui l’incontro sull’argomento dei “Diritti delle nuove famiglie tra i progetti della Politica e le supplenze dei giudici” ed il convegno di studio sul tema della “corretta lettura dei Modelli reddituali alla Udienza Presidenziale per una più equa determinazione degli "assegni perequativi". Giorgio Vaccaro è ideatore e docente del Corso “La giurisdizione ed il sistema famiglia” istituito presso l’Istituto Regionale di Studi Giuridici del Lazio Carlo Jemolo per la formazione di avvocati, psicologi e assistenti sociali; è anche docente del Master di secondo livello in Psichiatria Forense e Clinica dipendenze presso l’Università La Sapienza di Roma.
L’avvocato Giorgio Vaccaro presta la sua assistenza anche a favore degli enti di sanità privata, come consulente normativo e gestionale per la prevenzione del rischio sanitario e della malpractice.


Voto medio:
0 basato su 0 voti

x

Utilizzando il sito si accettano i Cookies, dal medesimo utilizzati, secondo l'informativa consultabile.

Accetto