Marco Gambacciani

Sede

Via Pompeo Magno, 23/A
00192 Roma

Contatti

Telefono: 063215007

Il professore ed avvocato Marco Gambacciani, seppur giovane, vanta già un curriculum di tutto rispetto nell’ambito professionale ed accademico. Nato nel 1973, dal 2003 è avvocato iscritto all’albo di Roma ed abilitato al patrocinio presso le Magistrature superiori, con settore di competenza specifica nel diritto del lavoro, sindacale e della previdenza sociale.
Socio dell’Associazione Italiana di Diritto del Lavoro e della Sicurezza Sociale, A.I.D.LA.S.S., dopo essere stato Dottore di ricerca in diritto del lavoro e specializzatosi con lode in diritto sindacale, del lavoro e della previdenza sociale presso l’Università Sapienza di Roma, Marco Gambacciani è Ricercatore confermato e Professore associato di Diritto del lavoro e di Diritto e economia della previdenza nel Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università Roma Tre, presso cui riveste anche l’incarico di coordinatore didattico-scientifico del Master di II livello Esperto in relazioni industriali e di lavoro e quello di membro del Collegio dei docenti del Dottorato in Discipline giuridiche, Sezione Diritto privato per l'Europa.

Lezioni ai corsi di formazione obbligatoria

Oltre a ciò, è titolare del corso di Diritto del lavoro nelle amministrazioni pubbliche presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università Roma Tre ed è titolare di contratto integrativo per l'insegnamento ufficiale di Diritto della previdenza sociale nel Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università LUISS ed è componente della Commissione di certificazione e conciliazione istituita presso l'Università Mercatorum di Roma.
La sua attività di insegnamento comprende anche lezioni ai corsi di formazione obbligatoria in materia di “estinzione del rapporto di lavoro”, “Rapporti interpositori e processi di esternalizzazione”, “I contratti di lavoro” presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Roma Tre, nonché ai Master postuniversitari, tra cui il corso in materia di Trasferimento d’azienda e decentramento produttivo presso il Master di secondo livello Giuristi e consulenti d’impresa della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Roma Tre, in materia di “Assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali” presso il Master di secondo livello Diritto del lavoro, sindacale e della sicurezza sociale della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Europea di Roma, in materia di “Il contratto di lavoro a termine” presso il Master di secondo livello I contratti e il diritto europeo della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Roma Tre, di “Previdenza pubblica e previdenza privata” presso il Master di secondo livello Mercato e politiche del lavoro della Facoltà di Economia dell’Università Roma Tre, di “Il regime degli infortuni sul lavoro e le malattie professionali” presso il Master di secondo livello Diritto e processo del lavoro della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Sapienza di Roma, “Il sistema delle responsabilità penali in materia di lavoro – Il sistema delle sanzioni nel diritto del lavoro” presso il Master di secondo livello Diritto e processo del lavoro della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Sapienza di Roma, del modulo formativo “Le controversie in materia di lavoro” presso il corso di riqualificazione per i dipendenti del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali della Università Roma Tre e del modulo formativo “La gestione delle controversie nella pubblica amministrazione” presso il corso di formazione primaria per i dirigenti del Ministero delle Telecomunicazioni della Università di Teramo.

Relatore a convegni presso Università e Ordini Professionali

L’avvocato Gambacciani è anche relatore a diversi convegni organizzati da Università e Ordini Professionali, tra cui: “Il trattamento di fine rapporto e i fondi pensione”; “Informazione e consultazione dei lavoratori fra legge ed autonomia collettiva”; “Flussi migratori e tutela dello straniero. Le dimensioni internazionale, comunitaria e nazionale”; “Prime letture del decreto legislativo n. 167/2011 e del decreto legge n. 138/2011”; “La Riforma del Diritto del Lavoro”; “Infortuni sul lavoro e risarcimento del danno”. Numerose anche le pubblicazioni che portano la firma dell’Avvocato Gambacciani, che ha collaborato alla redazione e all’aggiornamento di diverse edizioni dei manuali editi da Cedam con il titolo di Diritto della previdenza sociale, Diritto sindacale, Contratto e rapporto di lavoro, Diritto del lavoro, Manuale del nuovo corso del diritto del lavoro ed ha pubblicato la monografia “L’evoluzione della previdenza sociale tra previdenza complementare e trattamento di fine rapporto”.

Saggi, commenti e articoli

Gli apporti dell’avvocato Gambacciani consistono in particolare in saggi, commenti e articoli. Per l’edizione Cedam di Diritto del Lavoro ha contribuito con capitoli dal titolo; In tema di occasione di lavoro: un nuovo orientamento della giurisprudenza, L’infortunio in itinere: dall’interpretazione giurisprudenziale alla recente disciplina legislativa, Diritto di affissione e parità di trattamento tra sindacati. Per la rivista specializzata “Argomenti di Diritto del Lavoro”, ha pubblicato Attività lavorativa sindacale e tutela per gli infortuni sul lavoro, Interruzione, breve sosta ed indennizzabilità dell’infortunio in itinere, Finanziamenti del datore di lavoro alla previdenza complementare e computabilità sul trattamento di fine rapporto, Coerenze e contraddizioni dell’ennesima riforma previdenziale, Il preposto nella nuova disciplina della sicurezza del lavoro, Diritti di informazione e consultazione e condotta antisindacale, «Blocco» della perequazione automatica delle pensioni di importo più elevato e sospetti di illegittimità costituzionale, La complessa evoluzione del lavoro accessorio, La disciplina del distacco nell’art. 30 del d.lgs. n. 276 del 2003. Suoi anche i commenti e gli articoli apparsi su diverse raccolte e commentari e riviste specializzate: Causa violenta ed infortunio sul lavoro, Previdenza complementare e trattamento di fine rapporto nella crisi della previdenza sociale, Trattamento di fine rapporto e previdenza complementare nella giurisprudenza, La giurisprudenza sulla natura e funzione del trattamento di fine rapporto e delle prestazioni pensionistiche complementari, Obbligo di comunicazione all’Inps di nuove attività part-time e/o a termine da parte del lavoratore in mobilità ai sensi dell’art. 9, primo comma, lettera d), della legge n. 223 del 1991, Totalizzazione e flessibilità, L’intreccio delle fonti nel rapporto di lavoro degli autoferrotranvieri, Il lavoro accessorio, Il distacco, L’efficacia delle dichiarazioni di quietanza, L’onere di impugnazione (anche giudiziale) del licenziamento, Perequazione automatica e provvedimenti di «blocco» tra principio di solidarietà, esigenze della finanza pubblica e tutela dei diritti dei pensionati, Ordini professionali e rappresentanza di interessi, L’evoluzione della previdenza sociale tra previdenza complementare e trattamento di fine rapporto, La previdenza complementare nell’evoluzione dei principi costituzionali, Il danno differenziale, L’autonomia normativa degli enti previdenziali privati tra legislazione e giurisprudenza, Il contratto collettivo di diritto comune, L’ambito di applicazione dei criteri di scelta legali nei licenziamenti collettivi, I criteri di scelta legali nei licenziamenti collettivi. Ha contribuito inoltre alla stesura dei volumi Diritto del lavoro. I nuovi problemi. L’omaggio dell’Accademia a Mattia Persiani, nonché alle raccolte giurisprudenziali costituzionali e ai Commentari di diritto previdenziale curate dallo stesso Prof. Mattia Persiani.


Voto medio:
0 basato su 0 voti

x

Utilizzando il sito si accettano i Cookies, dal medesimo utilizzati, secondo l'informativa consultabile.

Accetto