Matteo Russo

Sede

Via di Ripetta, 22
00197 Roma

Contatti

Telefono: 063242308

Giuslavorista con incarichi di docenza in ambiente universitario, Matteo Russo si laurea nel 2002 presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e decide di formarsi nel settore del diritto del lavoro frequentando il Master di secondo livello in Discipline del lavoro, sindacali e della sicurezza sociale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma “Tor Vergata”.
Fin dalla laurea collabora nello studio legale dell’avvocato Sergio Russo, all’interno del quale si occupa di assistenza legale giudiziale e stragiudiziale in materia di diritto del lavoro e diritto sindacale in favore di grandi realtà aziendali tra cui enti di servizi ed infrastrutture, imprese editoriali, società di assicurazioni, aziende del settore turistico, oltre essere stato nominato Arbitro e Segretario in alcuni Collegi arbitrali.
Conseguita l’abilitazione all’esercizio della professione forense, nel 2005 diviene Dottore di ricerca in diritto del lavoro presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università “La Sapienza”.

Docente di diritto del lavoro

Attualmente è nell’organico dello stesso Ateneo come Docente di diritto del lavoro per il I anno nella Scuola di specializzazione per le professioni legali; in precedenza, sempre nella Scuola di specializzazione per le professioni legali, ha ricoperto l’incarico di Tutor in diritto del lavoro per il I anno ed è stato Docente nel Master di secondo livello in Diritto del lavoro e della previdenza sociale.
Presso l’Università La Sapienza, Matteo Russo è membro della Commissione di Certificazione dei contratti di lavoro e, presso la Facoltà di Giurisprudenza è componente delle commissioni d’esame, cultore della materia presso la cattedra di Diritto del Lavoro nonché collaboratore della cattedra di Diritto Civile.
Matteo Russo ha all’attivo anche collaborazioni con la cattedra di Diritto Civile e Nozioni Giuridiche Fondamentali della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma “Tor Vergata”. Nel contesto editoriale, Matteo Russo è stato redattore della rivista Il Diritto del Lavoro e collaboratore della rivista Lavoro e Previdenza Oggi.

Pubblicazioni dell’avvocato Matteo Russo

Diverse le pubblicazioni ad opera dell’avvocato Matteo Russo, tra cui saggi contenuti in opere come “Il contratto a tempo determinato nel pubblico impiego” in Jobs Act e contratto a tempo determinato e “L'obbligo di fedeltà del lavoratore (art. 2105 c.c.)” in Codice ipertestuale commentato del lavoro.
Diversi inoltre gli articoli e le note a sentenza pubblicati nelle riviste giuridiche, come “Risoluzione del rapporto di lavoro per mutuo consenso tacito dopo la scadenza del termine nullo”, “Inibitoria ex art. 373 c.p.c. e sospensione dell’esecuzione”, “Licenziamento per giustificato motivo oggettivo e ristrutturazione aziendale”, “Opere dell’ingegno del lavoratore, attività creativa del giornalista e compenso per l’ideazione di testata giornalistica on-line”, “Primo intervento della Cassazione sul caso Ente Poste”, “Patto di prova e conseguenze del recesso illegittimo”, “Forma scritta nel patto di prova e specificazione delle mansioni” e “Sulla mancata reazione del lavoratore alla estromissione dall’azienda conseguente alla scadenza del termine nullo” in Diritto del Lavoro; “La forma della procura per l’atto di costituzione in mora”, “Cumulo tra risarcimento del danno ex art. 8 della l. n. 604/1966 ed indennità sostitutiva del preavviso” e “La disciplina del ricorso in Cassazione per violazione e falsa applicazione dei contratti e accordi collettivi nazionali (artt. 360 e ss. c.p.c.)” in Temi Romana; “Assunzione a termine del disabile ed applicabilità della disciplina di cui al Decreto legislativo 6 settembre 2001, n. 368: primo intervento della Cassazione” e “Assenza ingiustificata dal posto di lavoro e trattenuta sulla retribuzione” in Lavoro e Previdenza Oggi; “Interpretazione dei contratti collettivi nazionali del settore privato e nomofilachia della Cassazione” in Rivista italiana di diritto del lavoro; “Azione monitoria di pagamento del trattamento di fine rapporto e successiva impugnazione del licenziamento” in Massimario della giurisprudenza del lavoro.


Voto medio:
0 basato su 0 voti

x

Utilizzando il sito si accettano i Cookies, dal medesimo utilizzati, secondo l'informativa consultabile.

Accetto